Manifesto 14 – 09

  12 Settembre 2020, 14:45:37

Progettare un manifesto formato 24cm x 34cm a colori con all’interno un Visual dedicato a tutto questo testo

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

ISTITUTO TECNICO STATALE FRANCESCO VIGANÒ

Protocollo di sicurezza recante 

misure di prevenzione e contenimento della diffusione del COVID-19

Il presente documento integra il Documento di valutazione rischi e il Regolamento d’Istituto e disciplinare dell’Istituto Viganò, dei quali diviene parte integrante. Esso tiene in considerazione i DPCM, le linee guida nazionali e regionali, i pareri del CTS emanati a seguito dell’ emergenza COVID-19.

Il presente protocollo ha validità per l’a.s. 2020/21 e può essere modificato in base all’evolversi della situazione epidemica e dell’esperienza conseguente all’applicazione dello stesso. Esso riguarda tutto il personale scolastico, gli studenti e i visitatori. La mancata osservanza delle norme contenute nel presente Regolamento può portare all’irrogazione di sanzioni disciplinari sia per il personale della scuola sia per le studentesse e gli studenti con conseguenze, per questi ultimi, anche sulla valutazione intermedia e finale del comportamento.

• Formazione

I docenti, gli studenti e il personale non docente verranno formati e informati, all’inizio dell’anno scolastico, dal Responsabile del servizio di prevenzione e protezione.

• Regole generali

Premesso che per “Istituto” si intendono tutti gli spazi negli edifici e le aree comprese all’interno della recinzione, tutti i soggetti presenti, a qualsiasi titolo, in Istituto sono tenuti a:

– Indossare la mascherina mascherina chirugica, che dovrà essere sostituita almeno una volta al giorno;

– Mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro e rispettare attentamente la segnaletica orizzontale e verticale;

– Disinfettare periodicamente le mani con gel igienizzate o, meglio, lavarle accuratamente con acqua e sapone, soprattutto quando si dovessero toccare oggetti utilizzati anche da altre persone.

– In ogni aula o laboratorio, durante i primi cinque minuti di lezione, si dovrà provvedere ad arieggiare il locale. I collaboratori scolastici dovranno provvedere a fare lo stesso in tutte le altre aree dell’Istituto.

– Tutti sono invitati a scaricare sul proprio cellulare l’applicazione “Immuni”.

• Accesso agli edifici

Il personale docente e non docente utilizzerà l’ingresso principale di via dei Lodovichi 2. Gli studenti utilizzeranno gli ingressi e le uscite individuati attraverso apposita segnaletica, evitando di creare assembramenti, indossando le mascherine e mantenendo le distanze di sicurezza. L’orario di ingresso dovrà essere scrupolosamente osservato, in quanto non si potranno creare gruppi in attesa nell’atrio. Non sarà consentito sostare nei corridoi.

I visitatori dovranno utilizzare l’ingresso principale e compilare il registro predisposto. Un collaboratore scolastico provvederà a rilevare la temperatura.

È bbligatorio utilizzare, in tutti i casi in cui è possibile, gli strumenti di comunicazione a distanza ed è, comunque, preferibile accedere all’Istituto previo appuntamento. Sarà assolutamente vietato per tutti l’accesso ai locali della segreteria e ai locali degli uffici tecnici. I colloqui con gli insegnanti in presenza sono sospesi e verranno effettuati attraverso Meet.

• Studenti

Dovrà sempre essere indossata la mascherina, a meno di esonero risultante da certificazione medica, durante gli spostamenti e quando non fosse possibile mantenere la distanza di sicurezza.

È caldamente consigliato tenerla anche durante le lezioni e i docenti potranno indossare la visiera protettiva. All’accesso della scuola sono previsti rilevatori della temperatura ai quali gli studenti sono invitati a non sottrarsi.

L’accesso alle aule dovrà avvenire in modo ordinato, rispettando la distanza di sicurezza di un metro.

Dovranno essere rispettati i posti assegnati ed è vietato qualsiasi spostamento di banchi che non sia concordato con la Dirigenza.

L’accesso e la permanenza nei laboratori dovrà avvenire secondo le stesse modalità.

All’interno delle aule didattiche le postazioni degli studenti sono collocate in modo da garantire il distanziamento di almeno 1m tra gli alunni e di almeno 2 m tra docente ed allievi. La disposizione della classe deve intendersi fissa e per ogni banco vengono segnati a pavimento i punti di appoggio

per consentire il corretto riposizionamento nel caso di spostamento. In classe sono presenti cartelli che vietano lo spostamento di sedie e banchi.Ogni classe è dotata di dispenser con soluzione igienizzante per le mani e di idonei prodotti di pulizia per arredi e attrezzature, che deve essere utilizzato in modo da scongiurare ogni uso improprio (in quanto trattasi di un prodotto chimico), ridurre il rischio che qualche goccia cada a terra determinando la scivolosità del pavimento, nonché spreco. È compito del rappresentante di classe segnalare l’esaurimento del gel e della soluzione igienizzante e la richiesta di un ricambio.

Qualsiasi uscita dall’aula, anche nel cambio d’ora, dovrà essere autorizzata dal docente presente. Il personale ATA verificherà che non si creino assembramenti nei corridoi e regolamenterà l’accesso ai bagni.

Lo scambio di materiali deve essere ridotto al minimo e, se necessario, dovrà essere effettuato dopo igienizzazione delle mani e, se possibile, dell’oggetto. Eventuali giubbetti o felpe devono essere collocati sullo schienale della propria sedia. Non devono essere utilizzati gli appendiabiti a muro anche da parte dei docenti.

Anche nei laboratori tutti gli oggetti personali devono essere portati alla postazione di lavoro. l docente si accerta ad ogni ingresso in classe, e prima/dopo l’utilizzo di oggetti comuni che gli studenti abbiano sanificato le mani con il gel alcoolico a disposizione.

Al cambio di docente cattedra e postazione informatica devono essere igienizzate dai collaboratori scolastici. Stesso trattamento per le postazioni informatiche dei laboratori al cambio degli alunni.

L’attività sportiva dovrà essere svolta il più possibile all’aperto. Se effettuata in palestra, la distanza di sicurezza dovrà essere di due metri. Gli attrezzi utilizzati dovranno essere igienizzati ad ogni cambio classe. L’accesso agli spogliatori sarà regolato come per le aule e il collaboratore scolastico dovrà provvedere all’igienizzazione dell’ambiente ad ogni cambio classe.

Al termine delle lezioni gli studenti dovranno abbandonare l’edificio utilizzando le uscite indicate e curando di mantenere le distanze di sicurezza.

Per tutto l’anno scolastico saranno sospese le assemblee di Istituto, mentre potranno tenersi le assemblee di classe con le stesse precauzioni previste per le lezioni; l’insegnante in servizio dovrà sorvegliare il rispetto delle regole e dunque dovrà controllare con la porta aperta. 

Qualunque violazione delle regole di sicurezza comporterà un’ammonizione scritta, con comunicazione alla famiglia. Se ripetuta una seconda volta, comporterà la sospensione dalle lezioni.

• Intervallo

Durante l’intervallo i bagni saranno chiusi e si potrà accedervi solo con l’autorizzazione del collaboratore scolastico in servizio sul piano. Sarà quindi consentito l’utilizzo dei bagni durante le ore di lezione, con l’autorizzazione del docente e sempre sotto il controllo del collaboratore scolastico. Si potrà accedere solo al bagno più vicino alla propria aula.

Gli studenti presenti a inizio intervallo dovranno provvedere ad aprire le finestre. Gli intervalli verranno effettuati in aula. A rotazione le classi si recheranno in giardino in zone assegnate e secondo una turnazione che sarà comunicata. Si ricorda che vige l’obbligo della mascherina anche negli spazi esterni.

In caso di maltempo tutti rimarranno all’interno della classe. La sorveglianza della classe sarà affidata al docente della terza ora che dovrà accompagnare le classi quando effettueranno l’intervallo all’esterno e riaccompagnarle in aula al termine dell’intervallo.

Per quanto riguarda gli spazi esterni, si ricorda che:

– È vietato intrattenersi nell’area parcheggio;

– È vietato fumare in tutte le zone di pertinenza dell’Istituto;

– Tutti i docenti e i collaboratori scolastici sono tenuti a far rispettare tale divieto e il Dirigente scolastico può irrogare le sanzioni previste dalla legge,

– È vietato recarsi nell’area adiacente il Liceo Agnesi.

– È vietato intrattenersi con persone non appartenenti alla scuola. Qualsiasi estraneo sarà allontanato anche con l’intervento della forza pubblica.

• Attività sportiva

Gli ingressi in palestra saranno rigorosamente scaglionati, in modo da evitare assembramenti. Le classi entreranno da diversi accessi (porta principale, porta lato bar).

Andranno ben distinti gli spogliatoi ed i servizi per femmine e maschi (ogni classe avrà il suo spogliatoio suddiviso in maschi e femmine) saranno i docenti ad indicare lo spogliatoio che dovrà essere utilizzato.

– Ogni studente indosserà la mascherina per gli spostamenti dalla classe alla palestra e nello spogliatoio durante il cambio degli indumenti.

– All’ingresso degli spogliatoi gli alunni sanificheranno le mani.

– È permesso il cambio, ma gli indumenti personali e tutti gli oggetti di valore andranno riposti all’interno di una sacca personale che dovrà essere ben chiusa (si consiglia con lucchetto)

– L’accesso allo spogliatoio, durante l’attività , sarà permesso dopo richiesta al docente, che inviterà il collaboratore ad aprire lo spogliatoio, a sorvegliare e a sanificare dopo l’utilizzo.

– Dopo l’utilizzo, tra una classe e l’altra, gli spogliatoi saranno igienizzati dai collaboratori scolastici incaricati.

– L’attività fisica, in palestra e all’aperto, può avvenire senza indossare la mascherina, purché tra gli allievi si mantenga una distanza di almeno 2 metri.

– Non potranno essere svolte tutte quelle attività di gruppo e di contatto che determinano l’impossibilità di mantenere l’adeguato distanziamento, come previsto dalle norme vigenti.

– Ogni attrezzo, tra una lezione e l’altra, sarà igienizzato dal docente di scienze motorie e sportive con il fattivo supporto degli studenti.

– Ogni classe avrà a disposizione gli attrezzi che non potranno, per nessun motivo, essere passati o utilizzati dai compagni di altre classi durante la stessa ora di lezione

– Gli attrezzi andranno presi solo dopo autorizzazione da parte del docente e andranno utilizzati seguendo le indicazioni, chi utilizzerà o prenderà l’attrezzo senza seguire le indicazioni sarà sanzionato.

• Bar e distributori

Le ordinazioni dovranno essere raccolte in classe da uno studente e comunicate alle bariste. Sempre un solo studente provvederà al ritiro e alla distribuzione all’intervallo.

Ai distributori delle bevande dovrà essere rispettata la distanza di sicurezza e l’utilizzo della mascherina. Prima e dopo l’utilizzo del distributore si dovrà effettuare l’igienizzazione delle mani.

Il consumo di cibo e bevande è consentito esclusivamente all’intervallo ed esclusivamente nel luogo in cui viene tenuto l’intervallo.

Non è consentito sostare davanti ai distributori per il consumo.

Non è consentito lo scambio di cibi e bevande.

• Gestione delle persone sintomatiche

Alunni

È importante ricordare che il controllo della temperatura corporea a casa da parte dei genitori/tutori dovrà diventare una pratica giornaliera e ben consolidata. Nel caso in cui, nel proprio domicilio, un alunno presenti un aumento della temperatura corporea al di sopra dei 37,5°C o un sintomo compatibile con COVID-19, l’alunno dovrà restare a casa.

I genitori dovranno contattare il medico curante per la valutazione clinica del caso e comunicare alla scuola l’assenza per motivi di salute.

Nel caso in cui, a scuola, un alunno presenti un malessere compatibile con COVID-19 e/o un aumento della temperatura corporea al di sopra dei 37,5°C (che ricordiamo deve essere misurata con un termometro senza contatto), l’operatore scolastico segnalerà immediatamente l’evento al referente scolastico COVID-19, che contatterà i genitori o il tutore legale per accompagnare l’alunno a casa. L’alunno, intanto, attenderà l’arrivo dei genitori o delle persone delegate nel locale individuato (aula Armonia) con mascherina chirurgica, se tollerata e non controindicata, assistito da un operatore scolastico con mascherina chirurgica. In assenza del referente scolastico COVID 19 l’operatore scolastico contatterà il Dirigente Scolastico o il suo vice.

Dopo che l’alunno sintomatico sarà tornato a casa dovranno essere sanificate le superfici della stanza dell’area di isolamento. I genitori dovranno contattare prima possibile il pediatra di libera scelta o il medico di medicina generale per la valutazione clinica del caso anche tramite triage telefonico.  Inoltre la scuola provvederà ad informare le autorità sanitarie competenti. Per i casi confermati, le azioni successive saranno definite dal Dipartimento di prevenzione territoriale competente, sia per le misure di quarantena da adottare, sia per la successiva riammissione a scuola.

La presenza di un caso confermato determinerà anche l’attivazione da parte della scuola, nella figura del referente Covid, di un monitoraggio dei contatti avvenuti tra le persone presenti in Istituto in raccordo con il Dipartimento di prevenzione territoriale, al fine di individuare precocemente la possibilità di altri casi. Se all’ingresso mattutino il rilevatore evidenzia una temperatura superiore ai 37,5°C si applica la stessa procedura descritta per il sintomo apparso durante la giornata.

Docenti e personale ATA

Se un operatore scolastico presenta un aumento della temperatura corporea al disopra dei 37,5°C o un sintomo compatibile con COVID-19, al proprio domicilio, dovrà restare a casa e consultare il proprio medico di medicina generale per la valutazione clinica del caso.

L’operatore dovrà quindi comunicare alla scuola l’assenza dal lavoro per motivi di salute, con un certificato medico

Nel caso in cui, a scuola, un operatore scolastico presenti un aumento della temperatura corporea al di sopra dei 37,5°C o un sintomo compatibile con COVID-19, questi segnalerà immediatamente l’evento al referente scolastico COVID-19 che si accerterà che l’operatore con sintomi indossi una mascherina chirurgica e lo inviterà a tornare a casa immediatamente e a consultare il medico di medicina generale per la valutazione clinica del caso.

In assenza del referente scolastico COVID 19 l’operatore scolastico contatterà il Dirigente Scolastico o il suo vice.

Se all’ingresso mattutino il rilevatore evidenzia una temperatura superiore ai 37,5°C docenti e personale A.T.A. devono tornare al proprio domicilio.

ISTITUTO TECNICO STATALE F. VIGANÒ

Via Dei Lodovichi, 2 – 23807 Merate Lecco

 Tel: 0399902998 – 0399907117 – Fax: 0399908965

segreteria@issvigano.edu.it  – www.issvigano.edu.it

 


COMMENTI